L’acquisto degli infissi rappresenta un momento importante, poichè è un investimento destinato a durare. La scelta di buoni infissi consente di aumentare il valore dell’immobile nuovo o da ristrutturare.

La scelta dei nostri infissi garantiscono la massima efficienza energetica. Questi, infatti, contribuiscono significativamente a ridurre i consumi per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti e a  risparmiare energia per l’illuminazione. Il confort all’interno degli edifici è dato, oltre che dell’isolamento termico, anche da quello acustico.

Convenzioni

Nell’uso comune la dicitura “legno-alluminio” indica che il legno rappresenta la parte preponderante del serramento e che ne costituisce anche la struttura portante, mentre l’alluminio è solo il rivestimento esterno applicato al legno in fase di produzione.
La dicitura “alluminio-legno” solitamente indica invece una struttura prevalentemente in alluminio con un minimo rivestimento in legno.

I vantaggi dell’alluminio

All’alluminio si riconosce la maggiore resistenza e durabilità agli agenti atmosferici e la ridottissima necessità di manutenzione.

L’alluminio dà possibilità di rispettare vincoli di colore e modelli preesistenti in condominii o ristrutturazioni attraverso una vastissima gamma di colorazioni Ral e Tinto Legno, rispettando l’aspetto esterno ma avendo al proprio interno una finestra legno che rispecchia i vostri desideri. Inoltre offre un’elevata resistenza meccanica.

I pregi del legno

Il legno è un materiale naturalmente isolante, non si surriscalda con l’irraggiamento solare estivo e migliora l’isolamento termico invernale. Non possedendo parti cave all’interno permette di raggiungere un buon livello di isolamento acustico.

Nobile e versatile, il legno emana bellezza, fascino, calore e, per la sua eleganza, può costituire facilmente un elemento di arredo.
La provenienza del nostro legno è da foresta certificata.

Le caratteristiche dei nostri infissi

Il coefficiente di trasmittanza termica (Uw) indica quanta energia (calore o refrigerazione) disperde il serramento attraverso la sua superficie.
L’isolamento acustico è la capacità di ridurre la diffusione all’interno dell’appartamento dei rumori esterni. L’indice d’isolamento acustico è espresso in decibel – dB.
S verificare la presenza d’infiltrazioni d’aria nel caso di una differente pressione tra interno ed esterno del serramento. La permeabilità all’aria è suddivisa in quattro classi da 1 a 4 (la più alta).
È la capacità del serramento d’impedire infiltrazioni d’acqua sotto l’azione di una pressione differenziale
tra interno ed esterno. La classificazione prevede 9 classi: da 1A a 9A (la più alta).

Quando si superano i valori della classe 9, la prestazione viene indicata con la lettera E, associata al valore della pressione applicata.

È la capacità di un infisso, sottoposto a forti pressioni e/o depressioni, come quelle causate dal vento, di mantenere una deformazione ammissibile e di conservare le sue proprietà.

L’infisso è classificato in 5 classi per la pressione del vento (da 1 a 5) e tre classi per la freccia relativa frontale (A,B,C), il cui abbinamento fornisce la valutazione del serramento.

Materiali

Il profilo in legno può essere realizzato con molteplici essenze (okoumé, mogano, rovere, frassino etc) ed è costituito solitamente da legno Lamellare a 3 strati a fibre contrapposte.
I vantaggi di questo materiale composito, che adotta listelli in massello incollati fra loro, sono:

  • un elevato rapporto tra resistenza meccanica e peso;
  • un buon comportamento in caso di incendio oltre all’eliminazione di eventuali difetti o nodi antiestetici dal prodotto finale.

Attraverso l’applicazione di prodotti vernicianti si ha la possibilità di esaltare o modificare le caratteristiche estetiche del legno e di conferirgli una maggiore resistenza fisica e meccanica nei confronti degli agenti chimici e fisici presenti nell’ambiente.
L’alluminio può essere realizzato liscio o goffrato, e può essere verniciato con molte finiture: Colori RAL lucidi o satinati, Colori Metallici, Colori Perlati, Tinte effetto legno con finte venature.

Attenzioni progettuali

In genere la progettazione di una finestra in legno/alluminio è finalizzata alla produzione di un serramento a risparmio energetico e a taglio termico, con vetri isolanti basso emissivi, che adotta le migliori soluzioni tecnologiche e di solidità e qualità dei materiali. Pertanto le attenzioni progettuali di un serramento esterno dovrebbero prendere in considerazione:

  • I materiali – il legno deve essere di ottima provenienza e per alcune specie è necessario che sia in composizione lamellare. Deve contenere un tasso di umidità interna intorno al 12%. Inoltre è meglio che la provenienza sia da foresta certificata.
  • La verniciatura – il serramento deve essere preparato correttamente per consentire la miglior verniciatura e la quantità delle resine, il loro metodo di applicazione e lo spessore dello strato applicato devono essere ottimali.
  • La tipologia di apertura – in base al tipo di apertura e alle dimensioni si sceglie il numero di ante. Tuttavia è opportuno farsi consigliare dal serramentista in considerazione del notevole peso delle vetrate ad alte prestazioni termico-acustiche. Ad esempio, nell’apertura a rotazione, è meglio non superare una larghezza di anta di 60 cm.
  • Le vetrate – prediligere le soluzioni con le migliori prestazioni sia per il comfort abitativo sia per il risparmio di energetico.
  • Il progetto architettonico – per soddisfare le esigenze tecnico-estetiche del progettista esistono molte possibilità di composizione di più serramenti e varianti (scorrevole complanare, anta ribalta).
  • Le prestazioni termiche – Per quanto riguarda la trasmissione del calore dell’ambiente interno verso l’esterno, il parametro di valutazione è la Trasmittanza termica U [W/m² K]
  • Le prestazioni acustiche – Il coefficiente acustico di un serramento indica il suo potere fonoisolante espresso in decibel (dB).

I vetri

I vetri singoli e sottili sono ormai, oltre che sconsigliati, quasi spariti dalla produzione di serramenti e soppiantati dal vetro camera. Il vetro camera è formato da due o tre lastre di vetro separate da opportune intercapedini, riempite con gas argon. Le lastre possono essere formate da vetro monolitico o da vetro stratificato, costituito da due lastre incollate con una speciale pellicola detta PVB, che ne aumenta la resistenza. La presenza dell’intercapedine è un fattore fondamentale per migliorare il flusso termico tra interno ed esterno: essa, infatti, impedisce al calore di fuoriuscire durante l’inverno e, viceversa, di entrare in estate. L’uso dei vetri a “bassa emissività” si riesce a riflettere verso l’interno parte del calore emesso come radiazione termica dai corpi contenuti nei locali abitati, riducendo notevolmente la dispersione termica. Il calore viene riflesso dalla lastra trattata analogamente a quanto accade con uno specchio che riflette la radiazione puramente luminosa.
Un vetro isolante differisce da un vetro semplice, perché dotato di un particolare trattamento, grazie a cui si riescono a contenere le dispersioni.

Questo trattamento del vetro non interferisce minimamente sull’entrata della radiazione solare; si riesce quindi a favorire anche gli apporti energetici esterni importanti nei mesi invernali.

SCOPRI TUTTI I NOSTRI PRODOTTI